Cucina 

Quanti tipi di frittura esistono?


La frittura è una tipologia di cottura mirata la preparazione di numerose pietanze basti pensare alle crocchette, agli arancini, alle patatine fritte, alle mozzarelle in carrozza, alle olive ascolane e così via.
Ti sembrerà che la frittura sia una procedura standard ma in realtà esistono diverse varianti che dipendono principalmente dalla quantità di olio:

La tecnica può cambiare anche in base alla quantità di grasso utilizzato. Ad esempio si parla di frittura per convezione quando il calore passa da un liquido ad un alimento e per conduzione quando il calore arriva al cibo stesso, senza dover dunque utilizzare il liquido come tramite. Tra l’altro, si può friggere utilizzando diversi tipi di recipienti: sia in padella, utilizzando una piccola quantità di olio, oppure ad immersione: qui l’alimento è del tutto amalgamato nell’olio… ed ovviamente non va utilizzata una pentola piana, bensì fonda.
Sommariamente però, si può dire che il risultato ottenuto da una frittura all’altra è molto simile: l’alimento appare più croccante e spesso accompagnato da una crosticina.
Bisogna però tener conto di un’altra variante, ossia la tipologia di olio utilizzato: l’olio di semi o l’olio extravergine d’oliva. È importantissimo inoltre regolare la temperatura che può essere misurata con un apposito termometro da cucina.
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Related posts

Leave a Comment